Il Blog degli studenti


18 febbraio 2020

Il mio mese senza Instagram

Autore Greta Cattaneo

Uno studio del Royal Society for Public Health l’anno scorso ha dichiarato che Instagram è il social più pericoloso per la salute mentale degli adolescenti.

Nel mondo 1 miliardo di persone usa Instagram ogni mese e 500 milioni di persone pubblicano storie ogni giorno: sono dati sorprendenti!

La notizia mi aveva molto colpito, sopratutto in un periodo in cui spendevo, per noia e forse un po’ per assuefazione, troppo tempo sull’App. Così ho deciso di rinunciarci per un po’, e vedere se davvero era diventata quella fonte di ansia e frustrazione che gli esperti sostenevano che fosse e se il mio equilibrio mentale ne avrebbe beneficiato.

Una volta cancellata l’applicazione la sensazione è stata quasi spiazzante e, per giorni, mi è sembrato che mi stessi perdendo qualcosa di importantissimo.

Vero è che Instagram è diventato, nel corso degli anni, credo non esclusivamente per me, fonte primaria di informazioni su quello che accade nel mondo. Ho realizzato che ormai quasi non leggevo più i giornali perché le pagine Instagram dei quotidiani che seguivo mi aggiornavano in tempo reale. Per un po’ ho anche sentito l’impellente necessità di pubblicare storie. Poi la sensazione che qualcosa mi mancasse è svanita: non provavo più il bisogno di sapere cosa stessero facendo i miei amici, avevo molto più tempo per me e mi sentivo effettivamente più serena.

Ma perché poi dovrebbe interessare a qualcuno cosa sto facendo adesso?

Alla fine tuttavia ho ceduto e ho ri-installato l’App.

Ora sto cercando di capire se esista un modo sano e intelligente di usare Instagram.

I vantaggi di questa App sono sicuramente tanti, dal garantire una informazione continua su ogni argomento e consentire a tutti di cogliere opportunità (lavoro, contatti, divertimento, amicizia ...) al facilitare una vita sociale anche ai meno fortunati. Come sempre dipende tutto dall’uso che se ne fa. E’ importante imparare a dominare le innovazioni senza esserne dominati.

Nel frattempo consiglio a tutti una settimana di pausa ogni tanto !